Eclipse mio amor!!

Fantastico è dir poco!!

Eclipse mi ha sempre supportato da quando mi sono avvicinato al mondo della programmazione essendo un ambiente di sviluppo orientato a più tecnologie l’ho potuto utilizzare in svariati campi.

Molto facile da usare e intuibile, è stato scritto in java e secondo me proprio per questo è l’esempio vivente di cosa possa permettere questo linguaggio in termini di potenza!

(Alla faccia di chi dice che java è lento!)

Per quanto riguarda la programmazione java la pecca di Eclipse è che non include un WYSWYG per lo sviluppo di interfacce grafiche in Swing o SWT. Ma essendo estendibile mi sono informato se esisteva un plugin che potesse risolvere il problema: di plugin ne esistono vari ma uno solo non è commerciale si tratta di Visual Editor.

Ho potuto notare dall’ultima versione dei plug-in incapsulati nel progetto Europa che, purtroppo Visual Editor non è più presente nella lista… spero che il progetto non sia stato abbandonato anche perchè attualmente io uso ancora Visual Editor e mi sa che se continuano così o me lo faccio io un plug in o passo a NetBeans…

Tra gli altri plug-in che ho trovato ce n’è un altro per lo sviluppo di Grid Services con Globus Toolkit 4 è ancora in fase di sviluppo ma è già utilizzabile maggiori info qui.

Annunci

Grid: Globus Toolkit 4

Chi conosce il grid computing?

Bhe io conosco questo paradigma di calcolo e devo dire che da 10 anni a questa parte sta avendo sempre più successo… Un sistema di griglia si prefigge come obiettivo quello di mettere a disposizione risorse (di calcolo, di storage dei dat i, etc) ad un insieme di utenti su una griglia…

Per griglia si intende tipo la rete elettrica: immaginate di voler ottenere accesso a svariate risorse semplicemente attaccando il portatile ad una presa, come fate quando volete ottenere la rete elettrica in pratica!!

Uno standard è stato dettato per definire dei parametri per questo modello : OGSA (Open Grid Services Architecture)

In questo periodo sto studiando il Globus Toolkit e devo dire che si sta rivelando davvero un ottimo strumento per lo sviluppo di applicazioni su griglia.

Mentre scrivo questo articolo, l’ultima versione di Globus Toolkit è la 4.0.5 ma veniamo ai dettagli:

Il Globus ToolKit oltre al core (nucleo), che mette a disposizione varie librerie (in Java, C e Python) per lo sviluppo e le creazione di Grid Services, offre altri servizi (services) che aiutano a raggiungere gli obiettivi di OGSA.

Security: un infrastruttura indispensabile per un modello di networking del genere attraverso il componente securityè possibile rendere un nodo CA (certificate authority), realizzare servizi con protocolli di sicurezza che offrono quindi paradigmi di autorizzazione e autenticazione.

Data Management: una serie di componenti che permettono la gestione dei dati, trasferimento affidabile(GridFTP or RFT), e replica dei dati.

Information Services: monitoraggio e scoperta delle risorse, e capacità di riunirle in VO (organizzazioni virtuali) , affinchè venga data trasparenza alla locazione.

Execution Management: il componente più interessant, permette di gestire monitorare e coordinare l’esecuzione di programmi eseguibili, e quindi la computazione remota.

Bene, dopo questa panoramica generale su GT4 possiamo riposarci ed aspettare un prossimo articolo sull’installazione di questi componenti e del core di Globus Toolkit 4.

Intanto per chi volesse avere un primo assaggio di applicazioni su griglia consiglio di provare BOINC:

Boinc è un software open-source per il grid computin. In pratica, qunado avviato sfrutta i tempi morti della vostra CPU per metterli a disposizione di un progetto. Io per esempio sono iscritto al progetto SETI@Home.

Il software permette anche di limitare la percentuale di uso della CPU, quindi non preoccupatevi non vi manderà in crash il sistema.

Per utenti Ubuntu:

sudo apt-get install boinc-client boinc-managerBoinc Manager

Continua a leggere